Le tue mani 

Le tue mani non sono distratte. Quando riponi i coltelli, sollevi un piatto si può dire  aggiungano grazia agli oggetti che incontri. Mai mi è venuto da considerare la storia umile dell’acciaio di quella particolare forchetta, di quel sorso d’acqua, mai quell’etichetta si è mostrata smunta e appannata dall’uso come quando l’ho vista attraverso le tue mani. Cerco di dirtelo osservando il rito delle tue dita, imitando il tuo tocco, come fanno  i discepoli maldestri. Tu ridi, senza capire, poi ti prende un’idea, si sente  dall’aria come ti monta intorno, e ti porta in altre stanze, alle cose usate. Forse intoni una canzone.

Annunci
Le tue mani 

3 pensieri su “Le tue mani 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...