Amore

​Amore  non ha arco,  non ha frecce,  mentre ci parliamo è arrivato con le sue ali nere e un lungo coltello. È una cosa buia, il suo sguardo è buio.  

E poi ci sei tu.  Il giorno ti stringe,  sei seduto forse qualche secolo addietro,  forse con un completo dai bottoni d’osso.  O magari sei davanti a un camino e il tuo bracco geme,  con me,  mentre spolpi  l’ala di un uccello. Molte volte devi avermi strappato il vestito. Altrove non hai osato, sei rimasto a leggere per la vergogna e son bastate le carezze. 

Poi devo aver lasciato,  una sera,  la porta socchiusa,  mentre la signora dormiva. Una sera ancora più addentro nei tempi devi aver fatto silenzio per qualcosa cucinato male e io,  nella paura,  io devo aver cercato una forchetta senza capire che l’avevo davanti. Devo aver lasciato correre l’acqua appena tiepida quasi dentro di me,  pensandoti,  come se tu, e forse deve essermi bastato.  Devo averti sorriso, sicura di una veletta e una cipria minerale, mentre a te luccicava la schiena e i campi avevano l’odore della stalla. Devi aver mostrato una mia foto e  devi aver detto che ero una grande mignotta. Devo aver preso un altro caffè solo per vederti pulire la macchina. Devi aver accarezzato nella mia pancia nostro figlio e altrove devo aver pianto quando ho saputo che ti eri sposato.  Che eri malato. Che eri partito. 

“Vuoi un po’ di tè? ”

Apro la porta del soggiorno,  i led lampeggiano e nella stanza ci sovrasta una nuvola in stream. Siamo tornati a questa scena,  questo atto, e ancora non so stavolta  dove ci fermeremo,  quando penseremo che ci sarà bastato. Non son nemmeno certa che tu ricordi. So che Amore  muove un arco binario,  strugge le linfe e ancora torna e torna fra di noi. 

Armato.   

Annunci
Amore

8 pensieri su “Amore

  1. Amore è un bimbo grassottello, puttino d’altri tempi. Nessun artista è stato guerriero sufficiente per un disegno schietto e veritiero. Osservo angioletti d’ali candide e sorrido. Amore è un esercito di piccoli demoni con occhi a fessura e denti aguzzi. Piccoli e paffuti volano come pipistrelli e unghie aguzze straziano il petto degli amanti. Amore è un ragazzino, ma anche molti. Legione! Perché siamo tanti. Risponderebbe alla domanda. L’amore, lo dico quale donna innamorata, quale donna indemoniata… L’amore è sempre crudele.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...