Se l’aura SPIRA

Quando li colgo curvi in macchina o li vedo schiacciati da qualche pensiero,  le schiene deformate dalla scoliosi e da altre cattive posture  che si attribuiscono ai difetti del corpo e più a  monte a qualche peggiore sofferenza dello spirito, quando mi offendono poi l’intenzione che mettono nel vestire, i capelli rigenerati da colori sintetici,  i piccoli gesti di prevaricazione degli uni sugli altri,  quando li vedo,  penso: ecco  come  dimentichiamo,  ecco come abbracciamo la morte.
E passano tempi velocissimi,  sento bene il sapore delle frustrazioni e dello scontento e come gioca a spezzettare le cause.  Sembrano sempre molte e perfettamente logiche e illogiche,  tanto che non è possibile sfuggire perché non ci sono piani liberi per farlo. 
Non so come altro dirlo, ho solo le mie parole sciocche.  Semplicemente, non è così.
I campi, le pioppete chiare, i vasi di fiori che bagno ogni sera, i panni freschi, le gramigne e le foglie bruciate dall’estate spirano un loro vento, è lo stesso che tracima talvolta dai paesaggi facendone immense stagioni interiori. Tutto dice: ricorda.
Ma cosa?
Tu umilmente domanda. Ricorda.
L’aura spira.
E giunge la pace.

Se l’aura spira tutta vezzosa
La fresca rosa ridente sta.
La siepe ombrosa di bei smeraldi
D’estivi caldi timor non ha.
A balli liete venite ninfe
Gradite fior di beltà
Orchè sì chiaro il vago fonte
Dall’alto monte al mar s’en va.
Miei dolci versi spiega l’augello
E l’arboscello fiorito sta.
Un volto bello ha l’ombra accanto
Sol si dia vanto d’aver pietà.
Al canto ninfe ridenti
Scacciate i venti di crudeltà.

(Se l’aura spira, Frescobaldi)

Annunci
Se l’aura SPIRA

6 pensieri su “Se l’aura SPIRA

  1. Riletta ma l’impressione rimane. Se l’inizio può fare pensare a qualcosa inerente a se stessi. la parte finale, no. Nel modo più assoluto.
    ‘Non so come altro dirlo, ho solo le mie parole sciocche.’ Mi pare che stai parlando con qualcuno, vicino o lontano, ma qualcuno che conosci.
    Esattamente come il finale ‘Tu umilmente domanda. Ricorda.
    L’aura spira.
    E giunge la pace. ‘
    Il testo di Frescobaldi, un valido musicista, è solo un diversivo.

    1. Hai colto un aspetto che altri, che mi conoscono da tempo e di persona, non avevano percepito 🙂 sì, è un dialogo, nemmeno troppo velato. frescobaldi è un’associazione arrivata quasi spontaneamente, non son certa che sia un diversivo, forse hai ragione anche su questo… sta di fatto che ascoltare la sua musica mi fa bene all’anima.
      grazie per le tue parole e per essere passato di qui!
      fosca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...