Seconda classe

“Ti ho sentita telefonare, dove lavori, in un ufficio? Sei di qua? Anche io sono di Viareggio. Ho una catena di negozi di sexy toys. (pausa) Tutta la costa nord della Toscana. E locali per scambisti . Sai cosa si fa in un locale per scambisti ? ”
Ha appoggiato una mano su una coscia. Io ho i capelli appiccicati alle cuffiette che coprono i poggiatesta dei treni di seconda classe. Non ho nemmeno un po’ di trucco per difendermi, mi ravvivo i capelli.
“certo che lo so. Tu ci vai con uno e poi… ”
“quanti anni hai? ”
“trentatré. ”
” ti facevo più giovane”
“è un complimento? ”
“dipende. sei sposata? Fidanzata? ”
” si”
“siete le peggiori. Ma no, le donne sono tutte uguali.”
“via, non dica cosi”
“io ne conosco tante. Tantissime. Avevo una moglie. Una sera rientro a casa e la trovo… Vuoi che ti dica come l’ho trovata?”
“ho capito. Mi dispiace ”
” Quanto guadagni? ”
“paga sindacale”
“io anche venti. Al mese”
Per la terza volta suona il telefono. Mi sento sul petto come quando spalmo troppa crema. Un po’ umido, un po’ unto. La voce registrata annuncia che il treno si avvicina a Montecatini.
“è la mia fermata”,  dice l’uomo.
“immaginavo”
“sei sveglia”
“normalmente dicono di no”
“mantieniti così”
“grazie”
L’uomo scende e si gratta sulla patta, indeciso. Poi, proprio mentre fischiano le porte dei vagoni e il treno riprende il tragitto, si volta nella mia direzione e mi saluta, come se dovessi partire per un lungo viaggio.

Annunci
Seconda classe

5 pensieri su “Seconda classe

  1. E così hai rischiato di finire in un locale per scambisti 😀
    Decisamente bello. Hai reso bene l’atmosfera di questo viaggio tra un uomo che non fa mistero dei guadagni e di cosa si occupa e la ragazza – dai a trenta tre anni sì è ancora ragazza – che subisce le avance dell’ometto.

    1. Grazie, anche per la ragazza 🙂 sono davvero colpita che tu l’abbia chiamato ometto perché era proprio quello e nel post non lo avevo descritto… Lo hai intuito perfettamente! 🙂 un abbraccio, sogni d’oro

      1. Ma certo che sei ancora una ragazza. 😀
        Ometto? E’ questa l’impressione ricavata dal tuo scritto.
        Sereno pomeriggio
        Un abbraccio
        O.T. non so il perché ma ti penso come una ragazza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...