Le cucine segrete

In via santa croce si è aperta una gola d’ombra.  Al di là di essa la chiesa  fendeva l’aria come un bastimento. Era la chiesa di santa Caterina, semplicemente stava. E mi ha colta un aprile (di quanto tempo fa?), dove sullo stesso sagrato lucido copulavano due piccioni, erano due corpicini impazziti del primo calore, forse le prime dolcezze, e io pensai di scriverci una storia ma poi non lo feci e quella storia non è mai esistita, e dopo ho voltato l’angolo e mi ha presa il buio dei vicoli e il profumo acquoso delle zucchine e dei pomodori. In alto, forse in una cucina segreta, una donna cantava.

Annunci
Le cucine segrete

5 pensieri su “Le cucine segrete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...