Carminio

Quando ho visto tutti quei colori, le polveri, le setole,  i piccoli uncini, i vasetti di chimico color carminio, i tubetti di unguento per le labbra e le nubi chiare di cipria alleggerire gli spazi di quella grande profumeria ho pensato a una donna di un decennio imprecisato del secolo scorso, coi tacchi poveri e la riga disegnata sui polpacci per simulare le calze di seta. Pulisce le scale e il marmo è un’onda che avvolge il binario dell’ascensore. È china, ma i suoi capelli sono curvati col ferro, le palpebre squillano di verde cupo, le ciglia sono disegnate come quelle di un passero: Piaf. Ecco, io il trucco lo immagino così, è una cosa che ha a che fare con il gioco e con gli spilli, è lo stesso sentimento che mi prendeva di notte, molte notti fa, quando sognavo di navigare nello spazio o in un mare cattivo e mi stringevo ai pupazzi e sapevo che anche nella tempesta, perfino nel buio, era possibile rannicchiarsi in un posto sicuro.

Annunci
Carminio

2 pensieri su “Carminio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...