Le fate nere

Un sabato pomeriggio in un caffè vicino al mercato ho capito che Viareggio era una città diversa. Qualcosa ha abiurato, si è sciolto fra gli scogli, ha lasciato un livello di sale che non è più un ricordo. Eppure son certa che in questo stesso posto, sotto le logge, anni fa camminassero  lunghe fate nere,  originarie della gola del porto. E mamma mi stringeva la mano e diceva “non guardare”, fino a far male. E loro camminavano,  sempre in coppia e sempre diverse ,  ridevano tra i banchi delle stoffe e si restituivano sul grembo e sui fianchi calze  e pizzi di plastica come per provarli. “non guardare”. Ma esse ridevano e restava loro in corpo una bossanova, una malinconia di voci,  un’aria di patchouli e fiori pesanti che io non ho mai più sentito da nessuna altra parte. Ho preso un caffè tra i volumi squadrati di questo locale nuovo mentre riflettevo su questo passato. La vetrina, nettissima,  tagliava il marciapiede e gli sgabelli si flettevano quasi sulla crosta d’asfalto deformata dalle radici di pino. Ho preso il mio caffè e, senza più poter sopportare, me ne sono andata.

Annunci
Le fate nere

9 pensieri su “Le fate nere

  1. Sono viscidi gli scuri capelli della bella Dahut, alghe lucenti che accarezzano poveri amanti. Nelle viuzze ristagna quel sale blasfemo che dalla città di Ys risale sulle coste, dal regno di Dagon sino ai cuori toccati dal dio unico. Viaggiatore attento all’illusione del passaggio, perché la Costa è una e una soltanto, dove il Mare graffia la Terra, dove ombre ghignanti ti osservano, ma non vogliono essere osservate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...