La svolta

” Un’unghia scostò qualcosa,  la mano appariva distante vista dal velo del vetro e   una macchia leggera, color pesca, le infiammava il collo. Fuori, la lana dei pioppi e la polvere degli alti venti africani distorcevano gli spazi. Si voltò, io presaga mi piegai  più ancora sulla bicicletta nella posa del dire e del raggiungerla. Ma era già verde, le auto sciolsero la fila e  ciascuna ritrovò la propria strada.  Senza di me, il resto andava avanti.”

Annunci
La svolta

2 pensieri su “La svolta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...