I fiori

E il soldato appoggiò la canna di fucile al bastone della vecchia, fu un colpo quasi delicato, quasi da golfeur. Toc. E il bastone rotolò come un ditale. E la vecchia scese leggera alla terra, piccola e liscia come un fiocco di neve.
Allora vecchia , disse il soldato, ruffiana figlia di cane, come ci si sente vicini alla fossa?
E vedendo che non rispondeva le sollevò la guancia con la canna e vide che sorrideva.
Che hai da ridere, disse il soldato, caricando.
Niente, son felice.
Felice di cosa, disse chiudendo l’occhio.
La vecchia respirò piano, su uno stelo di cerfoglio.
Niente, finalmente dopo tanto ci son di nuovo i fiori.

Annunci
I fiori

6 pensieri su “I fiori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...