Le cose a cui sono forzata

Di sera sento le cose a cui sono forzata, si separano i vestiti e la loro tinta dalla caligine del corpo, si sciolgono le cose che ho mangiato in un nutrimento basso perché sono state troppe e  artefatte, le spalle, il fuso della schiena, le cartilagini sono sempre meno ingenue, la pelle si veste di una morbidezza untuosa, asciugata da nessun vento. Capisco che vogliono prenderci con una maleducazione progressiva, un guadagnare terreno e spazi – spazi di sogno e di possibilità – di luci, di pozioni molto ricche, di sicurezza e di sintetico. Ma io posso ancora scavalcare un recinto per guardare l’erba. Sono ancora sveglia.

Annunci
Le cose a cui sono forzata

9 pensieri su “Le cose a cui sono forzata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...