La poesia è

La poesia è un modo di prendere la vita per la gola.

(Paul Frost)

Annunci
La poesia è

5 pensieri su “La poesia è

  1. nel senso che la costringe e piega. la sfianca nel giro dei versi, nelle parole più colme di ogni normale discorso. la costringe a cedere il passo un momento per una sovrabbondanza di senso. ed essa si lascia guardare come una creatura presa al laccio, tra lo splendore e la cattività. prima di far saltare ogni trappola e ogni retorica e riprendere a scorrere.

    almeno secondo me.
    fosca

  2. Gianni Quilici ha detto:

    Cara Fosca Sensi,
    quando ero un adolescente mi recitavo una poesia di Ungaretti “Commiato” che per me allora, ed anche oggi (ma ce ne sono milioni altre) era la Poesia. Questa dice:
    Gentile
    Ettore Serra
    poesia
    è il mondo l’umanità
    la propria vita
    fioriti dalla parola
    la limpida meraviglia
    di un delirante fermento

    Ungaretti mentre cerca di definire la poesia
    scrive poesia…

  3. riporto qui un commento, quantomai ficcante, di Valeria Darbt:
    “si, qualcosa che ha a che fare con lo sprigionarsi, fiorire, zampillare, spaccare l’impressione dura della superficie che ci mostra *le cose*, morte inerti, per intravedere la qualità di torrente della vita. mi viene in mente la nausea di sartre. “prendere per la gola” è un’espressione violenta. perchè associamo la violenza allo scaturire?”

  4. Ci sono stati periodi della mia vita in cui ho creduto che la poesia fosse qualcosa d’esterno, creazione. Maturando ho compreso che la poesia è trasversale, colpisce perpendicolare ogni forma di esistenza e si tratta di qualcosa di più di una mera essenza. La poesia non è qualcosa che si può produrre, è funzione producente ed abita ogni cosa, come il silenzio e l’armonia assoluta. C’è della poesia anche nelle porzioni più estreme dell’universo, così come negli anfratti d’un pentagramma sconnesso che apparentemente non si traduce in musica ma distorsione sonora. La poesia non è scrittura, la scrittura è forse quella forma che traduce l’esigenza di condividere la scoperta. Noi siamo fatti di poesia, la poesia ci crea prima ancora di aver l’opportunità di coglierne la presenza ed il passaggio nella nostra carne. Non credo che ci sia mai stata una parola che adattata all’inchiostro sia stata conforme a descrivere cosa sia Poesia. Di certo anche andarci vicini in questa ricerca inesauribile ci affama l’animo ma allo stesso tempo lo spinge a vertici di dignità sempre più elevati. Oggi la poesia, la vivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...