avanti

in questi tempi non posso permettermi lo sforzo del racconto. devo tirare per quel che posso le parole e le energie, e con quelle che ho guadare lontano, più lontano che è possibile. così cambierà forse quello che potrò dire e come potrò dirlo. ma resterà me stessa.  continuerò a pensare ma in una forma che non mi va a genio, e sperimenterò come sia scomoda la vita se devo dirla in fretta, e non nascondermi dietro figure tornite con pazienza.

si va avanti.

Annunci
avanti

8 pensieri su “avanti

    1. cara poetella, è curioso che per me andare avanti sia qualcosa a metà fra lo sforzo, l’eccitazione e la sola possibilità che posso prendere in considerazione. tu che ne pensi? 🙂

    1. a dire il vero, tutte le volte che la vita si inasprisce (perché in qualche modo per me va inasprendosi e splendendo ogni giorno di più) penso che quella che vivevo prima fosse una vita un po’ più poetica, un po’ più comoda, un po’ più grigia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...