ancora una notte

ancora una notte in una stanza quasi con le mani in mano, al chiuso, con l’odore di lana cotta, la polvere e i libri spenti sugli scaffali. pensavo, a cosa pensavo?ecco, non ho molte parole, e soprattutto ho fretta perfino nelle congetture e negli acumi e non lascio loro il tempo di agglutinarsi in qualcosa, quale che sia. e dire che mi andrebbe bene perfino un sentimento dell’universo o della sera, che mi lasci in pace, prima del sonno.

Annunci
ancora una notte

7 pensieri su “ancora una notte

      1. ehehehe, sai che esco da una discussione molto simile con una mia amica filosofa proprio su quest’argomento? “non pensi che abbiamo un sacco di cose in comune, io e te?” le dico. e lei risponde “è così facile essere simili a un altro essere umano che quasi non conta quello che si ha in comune con gli altri”. più o meno il succo del discorso era quello. resta il fatto che anch’io, come te, mi senta attratta dalle somiglianze. continuerò a seguirti, puoi starne certo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...